skip to Main Content
info@alicetraduzioni.com


TRADUZIONI

Se sei alla ricerca di un traduttore o, meglio, una traduttrice professionista – e professionale – dall’inglese e dal francese verso l’italiano, sei nel posto giusto.

Credo che, per chi non conosce una lingua straniera, l’atto traduttivo sia sinonimo di magia: come spiegarsi altrimenti la trasformazione di un documento scritto in una lingua sconosciuta in un testo leggibile e chiaro?

Se la lingua in questione è il francese o l’inglese…

…e la lingua di arrivo è l’italiano, puoi affidarti a me: come traduttrice professionista, so come operare questo tipo di trasformazione perché, oltre a padroneggiare bene le mie lingue di lavoro, conosco le tecniche per riportarne intatti i sapori, i suoni, il senso.

Lo ammetto: sono una maga senza bacchetta magica. Per tradurre non mi bastano infatti un guizzo agile del polso e una formula sussurrata in una notte di luna piena, ma ingredienti che poi tanto segreti non sono: tempo, dedizione e cura.

Il mio servizio di traduzione professionale si distingue per terminologia puntuale, precisione, attenzione ai dettagli, cura della forma e rispetto delle norme richieste dalla tipologia testuale specifica.

Le mie specializzazioni

Principalmente brevetti (meccanici, medicali, elettronici, chimici, tessili, bio-medicali…) e manuali.

Contratti, dichiarazioni di riservatezza, sentenze, documenti delle istituzioni e agenzie dell’Unione europea.

Siti web, ottimizzazione SEO, schede prodotto, presentazioni, documenti aziendali, istruzioni per gli utenti, …

È CIÒ CHE STAVI CERCANDO?

Raccontami del tuo progetto!

LE FASI DEL PROCESSO TRADUTTIVO

(ovvero: come lavoro)

Se è vero che ogni traduzione è un progetto a sé stante con peculiarità e caratteristiche sue proprie, è altrettanto vero che ogni traduttore professionista sviluppa nel tempo una propria metodologia di lavoro che adatta di volta in volta a seconda del caso specifico.

Le fasi del mio lavoro sono tendenzialmente quattro, ovvero traduzione, revisione, rilettura e rilettura “a mente fresca”. Naturalmente non hanno confini così netti tra loro e talvolta si possono ripetere o richiedere qualche passaggio in più, ma vige una regola sovrana: nessuna va mai tralasciata.

TRADUZIONE

Gesualdo Bufalino sosteneva che del testo il traduttore è l’amante. Nulla di più vero: la fase della traduzione vera e propria è quella che permette di misurarsi realmente con il documento che si ha davanti: senso, terminologia, tecnicità, forma, tono. Ogni aspetto va soppesato e compreso. Il risultato di questa fase è una prima stesura del testo di partenza nella sua versione in italiano.

REVISIONE

La chiamo revisione ma ad essere onesti è più una seconda traduzione, perché il testo è stato messo a nudo, esaminato a fondo, ed eventuali dubbi o criticità sono venute a galla e devono essere risolte. Sono da sottoporre a seconda verifica terminologia, completezza e correttezza dei riferimenti. Il risultato è una seconda versione semidefinitiva del testo finale.

RILETTURA

In questa fase del processo si abbandona il confronto con il testo di partenza e l’attenzione si concentra tutta sul solo testo di arrivo in italiano. Le virgole sono tutte al posto giusto? Sono rimasti doppi spazi tra le parole? Può essere sfuggito qualche refuso? Nella rilettura ci si fa carico di tutti questi interrogativi e ci si pone nell’ottica di rifinire il testo controllando che tutto funzioni.

RILETTURA “A MENTE FRESCA”

Il testo ha assunto ormai forma definitiva, ma prima della consegna e a favore della qualità occorre un ultimo passaggio fondamentale: va stampato, lasciato decantare qualche ora (o, a seconda del caso, qualche giorno) e riletto. La pausa temporale e il cambio di supporto permettono il giusto distacco per una rilettura “a mente fresca”, quindi più critica e attenta.

Il risultato è la traduzione che avrai tra le mani.

Back To Top